Le riflessioni dei bambini al centro del Giorno della Memoria, “lavoriamo con le scuole locali – dice la sindaca Succurro – alla formazione di una coscienza piena della storia e dei diritti umani”

Dettagli della notizia

A San Giovanni in Fiore bimbi delle IV e V classi della Primaria degli istituti locali hanno visto un cartone animato sulla Shoah, poi hanno partecipato a discussioni, rappresentazioni e formazione sulla storia e diritti umani. La sindaca ringrazia i docenti e soprattutto i b

Data:

27 Gennaio 2023

Tempo di lettura:

Descrizione

«Partecipazione, rappresentazione, discussione e formazione di una coscienza piena della storia e dei diritti umani. Sono stati questi gli elementi dell’iniziativa sul Giorno della Memoria che stamani si è svolta a San Giovanni in Fiore con i bambini delle IV e V classi della Primaria degli istituti locali Dante Alighieri, Fratelli Bandiera e Gioacchino da Fiore, che al Polifunzionale hanno visto con i loro insegnanti il cartone animato sulla Shoah “La stella di Andra e Tati”, basato sulla storia vera di Alessandra e Tatiana Bucci, sopravvissute ai crimini del campo di concentramento di Auschwitz e infine ritornate con i loro genitori». Lo afferma, in una nota, la sindaca di San Giovanni in Fiore Rosaria Succurro, che aggiunge: «I bimbi di queste scuole sangiovannesi hanno apprezzato tanto la manifestazione, animata da loro stessi, dai propri insegnanti e dagli assessori Claudia Loria e Antonello Martino, che ringrazio molto per il loro impegno. Ringrazio anche i docenti e soprattutto i bambini, che con le loro riflessioni e la loro purezza di giudizio ci hanno rammentato princìpi come l’eguaglianza dei diritti e necessità come la pace nel mondo, che vanno difesi e promossi come noi abbiamo fatto in questa e in altre circostanze, convinti che le nuove generazioni siano le più adatte a sentire e ricercare la bellezza della libertà, che consente la convivenza pacifica tra popoli e culture differenti. Memoria – continua la sindaca Succurro – significa anche attualità. Per questo ai bambini è stato detto di osservare la realtà presente con occhi trasparenti e senza condizionamenti; di approfondire, insieme alle istituzioni scolastiche e pubbliche, i grandi temi della salvaguardia dei diritti, degli equilibri internazionali e della necessità di contribuire, facendo sentire una voce unanime, alla pace tra le nazioni e alla sensibilizzazione dei governi». «L’amministrazione di San Giovanni in Fiore – dichiarano Antonello Martino e Claudia Loria, rispettivamente assessori comunali all’Istruzione e alle Politiche sociali – continuerà a lavorare insieme alle scuole locali per alimentare una sempre maggiore coscienza dei diritti dell’uomo, che è la base percostruire un futuro migliore partendo proprio dalla cultura, intesa come ascolto, confronto e cammino comune».  

Ultimo aggiornamento: 27/01/2023, 00:00

Quanto sono chiare le informazioni su questa pagina?

Grazie, il tuo parere ci aiuterà a migliorare il servizio!

Quali sono stati gli aspetti che hai preferito?1/2

Dove hai incontrato le maggiori difficoltà?1/2

Vuoi aggiungere altri dettagli?2/2

Inserire massimo 200 caratteri