San Giovanni in Fiore: Bitonti, presidente del Consiglio comunale, smentisce il contenuto di un recente messaggio vocale Whatsapp, “solo falsità e diffamazioni, ho presentato denuncia”

Dettagli della notizia

Presento una denuncia ai Carabinieri di San Giovanni in Fiore, contro ignoti, a proposito di un file audio con solo false accuse e diffamazioni sul mio ruolo di dirigente sanitario dell'Asp di Cosenza. Ritratto erroneo: non indagato dalla magistratura, non ho mai maltrattato nessuno, al contrario dei cont

Data:

22 Febbraio 2022

Tempo di lettura:

Descrizione

«Ai carabinieri di San Giovanni in Fiore ho presentato una denuncia contro ignoti, a proposito di un file audio, fatto circolare tramite Whatsapp, che contiene solo falsità e diffamazioni sul mio ruolo di dirigente sanitario dell’Asp di Cosenza». Lo afferma, in una nota, il presidente del Consiglio comunale di San Giovanni in Fiore, Giuseppe
Simone Bitonti, che precisa: «Smentisco per intero il contenuto di quel messaggio vocale. Non sono indagato dalla magistratura, non sono destinatario di alcun accertamento da parte dell’Asp di Cosenza e non ho mai maltrattato i pazienti né persone sottoposte a vaccinazioni anti-Covid, al contrario di quanto si afferma in quel file, diffuso con il chiaro obiettivo di screditarmi sul piano professionale, politico e personale». «Agli autori di questa trovata – prosegue il presidente Bitonti – ricordo che fui premiato dal Comune di San Giovanni in Fiore, nella prima fase della pandemia, per l’impegno profuso a livello locale nella lotta al virus. Allora non ricoprivo la carica di
presidente del Consiglio comunale e stavo addirittura all’opposizione. Ho sempre lavorato con coscienza e sacrificio. Senza risparmiarmi né guardare orari, da medico ho dato una mano a contrastare la diffusione dei casi Covid, sia con attività di prevenzione, tracciamento e isolamento, sia con le vaccinazioni». «In città – conclude il presidente Bitonti – sono conosciuto per la serietà e l’abnegazione con cui svolgo il mio lavoro dalla mattina alla sera. Si è dunque trattato di una scorrettezza molto grave, evidentemente commessa da qualcuno che crede di poter restare impunito».

Ultimo aggiornamento: 22/02/2022, 00:00

Quanto sono chiare le informazioni su questa pagina?

Grazie, il tuo parere ci aiuterà a migliorare il servizio!

Quali sono stati gli aspetti che hai preferito?1/2

Dove hai incontrato le maggiori difficoltà?1/2

Vuoi aggiungere altri dettagli?2/2

Inserire massimo 200 caratteri